Dal parlato allo scritto
Le regole d'oro
Lo stile parlamentare
Il resoconto multimediale
Gli atti di un evento
La sottotitolazione
Il supporto formativo
I servizi professionali
 
LE REGOLE D'ORO PER UNA BUONA REVISIONE
  1. Non rinunciare mai a capire il senso dei concetti espressi, esplicitandoli, laddove questi siano involuti; in alcuni casi, soprattutto difronte ad argomenti che non conosciamo, sarà necessario fare piccole ricerche sul web o consultare altre fonti certificate e attendibili, poiché è molto importante non scrivere mai qualcosa che non si stia capendo!
  2. Tenere sempre l’audio come punto di riferimento, per accertarsi che ciò che si scrive sia realmente ciò che ha detto l’oratore
  3. Mantenere quanto più è possibile le parole pronunciate, magari dislocandole diversamente nel testo ai fini di una lettura più scorrevole
  4. Considerare l'opportunità di inserire alcune informazioni all’interno di incisi, tra virgole o trattini, per rendere fluida la lettura
  5. Eliminare le ripetizioni, prestando la massima attenzione all'introduzione di sinonimi, che possono dare al concetto espresso una connotazione diversa rispetto alle intenzioni di chi l'ha pronunciato
  6. Depurare il testo da espressioni tipiche del parlato, come intercalari, ridondanze e ripetizioni, che renderebbero fastidiosa la lettura e non aggiungono nulla al contenuto
  7. Isolare i concetti, contenendoli entro periodi brevi, evitando la compresenza di soggetti diversi nello stesso periodo
  8. Controllare sempre la corretta grafia di nomi propri, sigle, nomi di progetti, di aziende, nomi stranieri, etc.
  9. RILEGGERE IL TESTO INTERO SENZA AVVALERSI DELL'AUDIO, al fine di riscontrare con certezza la comprensibilità dei concetti espressi e i loro rapporti logici, limando ulteriormente, ove necessario, il testo lavorato. Ci sono casi in cui, infatti, alcuni enunciati possono sembrare ben formati e chiari se la lettura è supportata dall’ascolto dell’audio, ma che invece alla sola lettura si rivelano oscuri o difficilmente interpretabili. Questa rilettura, inoltre, dovrà rivelare una sorta di musicalità del testo, che rappresenti il senso e la modalità del discorso parlato contenuto nell’audio, ma che possa essere appropriata nello scritto.
 
 
   
 
Lavora con noi - Dicono di noi - Privacy - Termini di utilizzo - Contatti - Link