cedat logo cedat logo

What's new

ISE2022 a Barcellona – Giorno 2 Come superare le barriere linguistiche con AI, Speech To Text e MT

mercoledì Maggio 11, 2022
News about:

Moderatore: 

  • Artur Zanón, giornalista e capo dipartimento di Expansión

Panel: 

  • Baris Icer, specialista delle vendite RWS per le tecnologie di traduzione
  • Stefano Ivan Aldrovandi, responsabile delle operazioni internazionali
  • Karina Gilbert, Direttore del Centro di Investigazione e Intelligenza Artificiale IDEAI-UPC e UP
  • Enrico Giannotti, Amministratore delegato CEDAT85
  • Selena Gray, Direttore Marketing Speech -I

Dopo la presentazione del moderatore, Enrico Giannotti ha condiviso gli obiettivi dell’azienda e presentato il dispositivo CABOLO®. L’importante delle conversazioni è comprendere l’intero contenuto, cosa che non accade quando non viene utilizzata abbastanza tecnologia. Questa è proprio l’innovazione che introduce questo dispositivo; è l’unico sistema che integra servizi di registrazione, trascrizione e traduzione in tempo reale, basato sull’Intelligenza Artificiale. Ha lo scopo di migliorare l’efficienza e la produttività, l’inclusione e l’accessibilità in vari settori, siano essi pubbliche amministrazioni, aziende o università e molti altri settori.

Alla prima domanda su quali sono le perdite per l’uso della lingua madre, Karina Gilbert ha commentato che tutti comunicano meglio le idee nella propria lingua madre, quindi quando si passa a una lingua straniera si perde molto nel significato dei messaggi e nel potere della parola. L’attuale globalizzazione comporta l’uso costante delle lingue straniere, che a volte crea grandi perdite per le piccole imprese,  molto presenti in Spagna. Per questo motivo è necessario disporre di strumenti di riconoscimento vocale e di traduzione automatica utilizzabili da piccole e grandi aziende.

Nelle parole di Baris Içer: “Abbiamo tutti la possibilità di accedere a un gran numero di risorse disponibili su Internet, ma molte di esse non le capiamo perché sono contenuti che devono essere tradotti, richiedono risorse da investire nei traduttori umani. Questo, in molte occasioni, manca di senso e utilità, motivo per cui la tecnologia di traduzione automatica con Intelligenza Artificiale è un chiaro vantaggio per le aziende per risparmiare tempo e denaro.”
Per quanto riguarda l’inclusione e l’accessibilità, Baris Içer aggiunge che, in base alla sua esperienza personale, trattare con altri colleghi, clienti e partner è più rapido ed efficiente quando i problemi esistenti relativi alle diverse lingue sono stati risolti.
Continuando il tema dell’inclusività e dell’accessibilità, Selena Gray lo evidenzia come un tema caldo in questi giorni, soprattutto durante la pandemia. Sono molte le persone con problemi di udito che, a causa del lavoro da remoto, hanno avuto difficoltà a gestire il proprio lavoro quotidiano, problema che può essere risolto con la funzione di trascrizione delle conversazioni in tempo reale.
Sia Enrico Giannotti che Karina Gilbert hanno affermato che questo punto è importante anche con relatori che, ad esempio, non parlano inglese in modo nativo o quando si trovano in ambienti rumorosi in cui è difficile seguire una conversazione. Entrambi hanno aggiunto che ci sono casi in cui la divisione digitale significa che le aziende non utilizzano strumenti di e-commerce a causa delle barriere linguistiche.
Per quanto riguarda il tema dei costi di investimento, Stefano Aldrovandi ha sottolineato che si tratta di un argomento interessante da approfondire, poiché è necessario valutare il tempo che un traduttore umano investe, l’innovazione che integra un sistema di traduzione e la difficoltà di trovare una persona che abbia le competenze per eseguire determinate traduzioni. In altre parole, quello che oggi è un costo, domani sarà un investimento. D’altra parte, Enrico Giannotti ha aggiunto che a questo punto va evidenziata la funzione della relazione assembleare. Con questa tecnologia hai le minute praticamente istantaneamente. Per fare un esempio, sarebbe utile nelle sessioni plenarie dei consigli comunali e degli enti pubblici che necessitano di avere la relazione in tempi rapidi per approvare i punti discussi in assemblea oltre ad avere una maggiore trasparenza.
Su come la pandemia ha influenzato le barriere linguistiche. Stefano Aldrovandi ha risposto come persona direttamente interessata dalla sua posizione. Prima viaggiava molto e teneva molti incontri faccia a faccia in diversi paesi. Ora, molti sono remoti e hanno bisogno di sapere esattamente cosa viene detto per prendere decisioni rapide basate su contenuti corretti. Sulla questione di cosa sia più importante per le aziende nello sviluppo di nuovi prodotti, se la riduzione dei costi o il risparmio di tempo; Enrico Giannotti ha sottolineato che entrambi i fatti sono ugualmente rilevanti, ma ci sono molte situazioni in cui la riservatezza e la sicurezza delle informazioni sono più importanti. Viviamo in un mondo che sta cambiando molto e stiamo introducendo molta tecnologia, aprendo anche le nostre case a società esterne con il caricamento di informazioni sul cloud. Tuttavia, ci sono situazioni in cui le aziende preferiscono preservare completamente le informazioni prima della possibilità di averle. Quindi, le sfide sono essere in grado di risparmiare tempo, aumentare la produttività per fornire precisione, fornire una soluzione di successo, ma anche preservare i dati. Questa è la vera sfida.
Baris Içer conclude sottolineando che in un certo senso un’azienda è anche più forte perché tutti si sentono collegati tra loro e l’aspetto della sicurezza è molto cruciale.  Le informazioni condivise un giorno possono essere utilizzate contro di te, quindi le persone dovrebbero assicurarsi che la loro impronta digitale sia il più pulita possibile.
Infine, viene affrontata la questione della mente umana contro le macchine. Enrico Giannotti sottolinea che il cervello umano non sarà mai completamente sostituito dalla tecnologia che deve essere al servizio delle persone e migliorare il lavoro. Ma ci sono situazioni in cui si svolgono discussioni importanti che sono accessibili solo a chi partecipa, e non si tratta solo di leggere un testo. Si tratta anche di crearlo correttamente in un’altra lingua, senza alcuna modifica e questo non implica che i dipendenti vengano licenziati e sostituiti dalla tecnologia, ma la loro vita lavorativa quotidiana è stata migliorata con la tecnologia come è stato il caso di CEDAT85 nel corso di questi anni.
Karina aggiunge che solo gli esseri umani sono in grado di correggere correttamente, ma fare la trascrizione e la traduzione richiede molto tempo ed è qualcosa che può essere fatto in molto meno tempo e con una qualità superiore poiché tutti gli errori umani sono già stati eliminati. Consiste nel migliorare ciò che la macchina offre.